Trattamenti antitarlo al Museo della Civiltà Contadina di Bastiglia

Trattamenti antitarlo al Museo della Civiltà Contadina di Bastiglia | Centro Italiano Antitarlo

Il Centro Italiano Antitarlo ha effettuato disinfestazioni antitarlo a microonde, termocontrollate e anossiche nel Museo della Civiltà Contadina di Bastiglia

Su incarico dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia Romagna e del Comune di Bastiglia, in provincia di Modena, Il Centro Italiano Antitarlo ha condotto un intervento di disinfestazione antitarlo nel Museo della Civiltà Contadina di Bastiglia.

Istituito nel 1977, il Museo della Civiltà Contadina del Comune di Bastiglia sviluppa con allestimenti evocativi temi della civiltà contadina della pianura: la coltivazione dei campi, la trasformazione dei prodotti agricoli e lattiero-caseari, la vita privata e pubblica, l’infanzia nel mondo contadino, l’artigianato, le testimonianze dell’antica Bastiglia.

Il sopralluogo effettuato ha portato alla luce una diffusa attività di tarli Anobidi su oggetti di natura eterogenea, rendendo quindi necessario ricorrere a tre metodologie differenti di disinfestazione dai tarli, a seconda del tipo di manufatto attaccato.

Per il trattamento antitarlo degli oggetti in legno conservati nei Depositi della Casa del Popolo, dei sottotetti e dei manufatti in legno esposti al piano terra del Museo della Civiltà Contadina, si è deciso di intervenire con il trattamento antitarlo termocontrollato TermoSystem®, che sfrutta l’innalzamento della temperatura per eliminare i tarli in tutte le loro forme biologiche, senza l’impiego di sostanze chimiche. Il sistema prevede l’isolamento del manufatto con una coperta termica e l’insufflazione di aria calda alternata a fasi di raffreddamento, con un monitoraggio continuo a infrarossi, grazie al quale il manufatto è protetto da possibili stress meccanici dovuti a sbalzi di temperatura.

La disinfestazione antitarlo degli elementi di arredo esposti nelle sale del primo piano del Museo della Civiltà Contadina è stata effettuata con tecnologia a microonde MicroSystem®, che sfrutta l’energia elettromagnetica delle microonde che riscaldano gli insetti xilofagi fino a causarne la completa eliminazione.

Infine, per il trattamento di una culla estremamente delicata, si è proceduto con a tecnologia anossica ZeroSystem®, che causa l’eliminazione dei tarli per anossia. L’oggetto sottoposti a disinfestazione è stato riposto all’interno di un involucro stagno, da cui è stato sottratto ossigeno, senza l’immissione di altri gas inerti, che avrebbero potuto danneggiare il manufatto. L’integrità della culla è stata garantita dall’utilizzo di nanotecnologie che hanno consentito di mantenere i valori di temperatura e umidità costanti, per tutta la durata del trattamento.

A conclusione dell’intervento di disinfestazione, gli oggetti trattati sono stati sottoposti a impregnazione antitarlo al fine di proteggerli da ulteriori attacchi esogeni.

Ancora una volta il Centro Italiano Antitarlo ha messo a disposizione del recupero delle opere artistiche, le sue competenze e la sua specializzazione nell’ambito dei trattamenti antitarlo, assicurando la tutela e la sicurezza dei manufatti trattati.

Gallery

Menu