Trattamenti antitarlo al Museo Bindi di Giulianova

Il Centro Italiano Antitarlo ha eseguito una disinfestazione antitarlo a microonde al Museo Bindi di Giulianova

Il Centro Italiano Antitarlo ha messo a disposizione della Pinacoteca Bindi di Giulianova il suo know-how per la disinfestazione dai tarli del mobilio del museo, che deve la sua origine alla preziosa donazione di Vincenzo Bindi, storico e giurista, che alla sua morte nel 1928 lasciò alla città parte del suo palazzo e la sua collezione di opere d’arte.

La collezione di quadri si snoda proprio all’interno del palazzo nobiliare dell’umanista abruzzese,  che nelle sue stanze, oltre alle preziose tele, ospita diversi pezzi di arredamento su cui è stata riscontrata la presenza di fori di sfarfallamento.

Sulla base di un sopralluogo che ci ha consentito di tracciare le infestazioni in atto, abbiamo sottoposto gli oggetti infestati ad un trattamento a microonde con MicroSystem® che, sfruttando l’energia magnetica, consente di scaldare i tarli in tutte le loro forme biologiche al di sopra della loro temperatura letale provocandone la completa eliminazione.

Il monitoraggio costante durante l’intervento di disinfestazione ci ha consentito di monitorare tutti i parametri ambientali per garantire l’integrità di tutte le parti degli oggetti trattati.

A conclusione del trattamento, il Centro Italiano Antitarlo ha consegnato al Museo Bindi un certificato di garanzia ed il protocollo di disinfestazione messo in atto.

Ancora una volta le nostre metodologie di disinfestazione dei tarli brevettate ci hanno consentito di essere partner affidabili per la salvaguardia e la conservazione di un importante patrimonio storico e culturale italiano.

Menu