Monitoraggio entomatico e microclimatico a Palazzo Ducale di Venezia

L’intervento del Centro Italiano in uno dei simboli più famosi dell’arte italiana nel mondo

Palazzo Ducale a Venezia è uno dei simboli della bellezza italiana più riconosciuti a livello internazionale. Capolavoro del gotico veneziano, è un edificio che ogni anno affascina milioni di visitatori. Sede del Doge e delle magistrature statali, la sua architettura riflette la grande civiltà veneziana ed i suoi rapporti commerciali e culturali con l’oriente e gli altri stati europei. Gli interni conservano ancora un’ampia pinacoteca che comprende opere dei più famosi maestri veneziani tra cui Tiziano, Tintoretto, Vassilacchi, Veronese e Tiepolo. Nelle grandi stanze del Palazzo si sente ancora l’eco della vita politica della Serenissima in tutte le sue forme: da quelle preziose dell’Appartamento del Doge, alla Sala del Maggior Consiglio, fino all’armeria e alle oscure prigioni a cui si accede attraversando il Ponte dei Sospiri.

Il Centro Italiano Antitarlo è intervenuto a tutela dell’infinita bellezza di alcune delle stanze del Palazzo effettuando un monitoraggio entomatico di manufatti e di boiserie in legno per identificare la presenza e la diffusione di infestazioni da tarli. A seguito di un sopralluogo, abbiamo definito le modalità di monitoraggio più appropriate per l’allestimento di presidi di rilievo e trappole ad emissione di raggi UV direzionate verso l’alto, a tutela delle opere esposte.

Abbiamo inoltre effettuato un monitoraggio microclimatico degli ambienti tramite l’installazione di sonde termoigrometriche per verificare se ci fossero eventuali criticità nelle condizioni microclimatiche delle sale in relazione ai transiti di visitatori.

A conclusione di queste indagini preliminari, abbiamo effettuato un trattamento antitarlo a impregnazione  per debellare le infestazioni da tarli rilevate e riconsegnare i beni culturali che ci erano stati affidati a tutti coloro che ogni giorno godono della loro bellezza.

Menu