Il recupero del Cristo crocifisso della Chiesa di San Francesco d’Assisi di Monte Sant’Angelo (FG)

E’ stato affidato a CIART il programma di recupero, tutela e restauro della scultura in legno policroma raffigurante il Cristo Crocifisso della cHiesa di San Francesco d’Assisi di Monte Sant’Angelo.

L’opera, risalente al ‘700, si presentava piuttosto sporca, con vernici soprammesse ossidate e ritocchi di interventi precedenti. Particolarmente visibili i fori di sfarfallamento, causati dall’attacco di tarli, responsabili della corrosione della materia lignea e degli strati preparatori.

A seguito dell’autorizzazione pervenuta dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Antropologici della Puglia, hanno avuto inizio i lavori che hanno previsto in primis il trattamento antitarlo con tecnologia Anossica Zero2®, data l’estrema delicatezza e il valore di pregio dell’opera in questione.

Terminato il processo anossico, durato circa 30 giorni, gli addetti al restauro della Società CIART, hanno sottoposto l’opera ai lavori di recupero e restauro, attualmente in corso.

Il progetto di restauro della scultura in legno prevede tutte le operazioni mirate al recupero dell’opera:
– trattamento del legno con sostanze in grado di prevenire gli attacchi di microrganismi,
– pulitura della superficie pittorica per la rimozione dei depositi superficiali, quali polveri grasse, nero fumo, vernici ossidate,
– rimozione di stuccatura debordanti sulla pellicola pittorica,
– consolidamento del legno e della pellicola pittorica,
– eventuale ricostruzione delle parti mancanti,
– stuccatura delle lacune degli strati pittorici,
– verniciatura e reintegrazione pittorica delle abrasioni ad acquerello.

Menu